“La fulgida epopea della Divisione Pasubio

Gen. Armando Rati

 

Il relatore (Gen Armando Rati) e il Presidente del RC Mantova (Dott. Francesco Guarnieri)

 

La fulgida epopea della Divisione Pasubio, titolo della relazione tenuta dal socio, gen. Armando Rati, autore del libro omonimo. Erano presenti la dott. De Giacomo, che ha revisionato il testo e l’editore Sometti che lo ha pubblicato. Il presidente ha brevemente presentato il relatore, autore di numerosi libri di politica militare e in particolare di questo che ha una breve introduzione del prof. Giuseppe Montecchio.

Il relatore ha rievocato la vicenda della Divisione Pasubio, dalla Jugoslavia alla Russia dove arrivò impreparata, senza mezzi adeguati, attraversando tutta l’Europa fino all’Ucraina. I Russi si ritiravano distruggendo, la Pasubio si poneva all’inseguimento e cominciavano quegli scontri che hanno disseminato la Russia di cimiteri di uomini della Pasubio, ben 161. Tra i mantovani viene ricordato l’ufficiale medico sottotenente Ruggerini.  Lunghissimo l’inverno con conseguente crisi morale e fisica degli uomini fino allo scontro esiziale sul Don il 16 dicembre 1942 che si concluse con una ritirata che vide una fiumana di soldati disperati, una vera ecatombe, con più di 80.000 morti e poco più di 10.000 restituiti.

La Pasubio venne successivamente ricostituita con 5.000 uomini e mandata nell’Italia meridionale fino all’8 settembre 1943, quando, con l’armistizio, si sciolse senza essere più rimessa in campo.