"Agnelli segreti - Peccati, passioni e verità dell'ultima «famiglia reale» italiana"

Luigi Moncalvo

(scrittore e giornalista)

 

Ridotto del Teatro Sociale di Mantova
 

Lo scrittore e l'avv. Erminio Araldi (Presidente del RC Mantova)

 

Osimo: Gigi Moncalvo presenta il libro Agenlli segreti

Questo libro è la storia di una serie di miserie. Dovete leggerlo perché quando siete a letto e state per andare a dormire penserete alla giornata passata e quella che verrà, ripenserete ad una cosa che già sapete ma non potete urlare: i veri signori siete voi, i veri ricchi siete voi con i vostri sentimenti e i vostri affetti”. Sono queste le parole che ieri sera il giornalista Luigi Moncalvo ha rivolto ai soci del Rotary Club Mantova intervenuti nel Ridotto del Teatro Sociale di Mantova alla presentazione del suo libro: “Agnelli segreti”. Il giornalista, famoso per le sue inchieste e per essere stato una firma del Corriere della Sera e de Il Giorno, inoltre spesso ospite di trasmissioni come Omnibus e Agorà, non ha certo deluso la platea, che ha seguito con interesse la relazione.

Dal senatore Giovanni Agnelli, passando per il figlio Edoardo, il nipote l'Avvocato Gianni Agnelli e infine il suo ultimo erede John Elkann. Più di 500 pagine che affrontano più di 100 anni di storia di una famiglia che, inevitabilmente  è riuscita ad influenzare la storia di un paese intero. Intrighi, ingiustizie, amori, complotti, lotte di potere e fatti misteriosi che, ancora oggi, a distanza di 10 anni dalla morte dell'Avvocato Agnelli, gettano un'ombra sulla famiglia che ha fatto la storia dell'industria italiana con il marchio Fiat.

L'autore è partito dalla morte del figlio legittimo di Gianni Agnelli, Edoardo, per cui “l'unica cosa certa che si può dire è che sia morto” ha detto Moncalvo.

Si è poi parlato della figura controversa di Virginia Bourbon del Monte, madre di Gianni e nuora del Senatore Giovanni. Una donna estromessa dalla famiglia per volontà del suocero dopo la morte di Edoardo (marito di Virginia e figlio del Senatore), dall'eredità e dai beni della famiglia. La colpa di Virginia? Moncalvo  ha raccontato che, dopo essere rimasta vedova, si era innamorata dell'uomo sbagliato: Curzio Malaparte, (dal 1929 al 1931 direttore de La Stampa),  che aveva un conto in sospeso con il senatore Agnelli. E Moncalvo lancia un invito al pubblico che è quasi una sfida: “Andate a leggere i libro per scoprire come si è vendicato di Virginia”.

L'autore ha parlato a ruota libera toccando tantissimi lati oscuri della storia degli Agnelli. Il patrimonio di migliaia di miliardi sparso in paradisi fiscali di mezzo mondo. La strategia messa in atto da Grande Stevens e Gianluigi Gabetti per escludere dall'eredità di Gianni Agnelli la figlia Margherita e avvantaggiare così il prescelto: Jaki Elkan. Tutto questo nel libro di Moncalvo, che ha descritto una famiglia che, nonostante il potere e la ricchezza, ha sempre dovuto combattere con drammi familiari di vario genere. Ecco perchè, definire il libro “Agnelli Segreti” una lettura che parla della famiglia Agnelli, potrebbe essere troppo riduttivo. Agnelli segreti è un libro che, oltre ad essere la cartina di tornasole della storia del paese e della società italiana, può essere anche un messaggio di vita. Quello per cui i veri ricchi sono coloro che possono contare sull'amore della famiglia, di un partner o degli amici.



 

Potrebbe interessarti:http://www.anconatoday.it/eventi/presentazione-libro-gigi-moncalvo-agnelli-segreti-osimo-2013.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/AnconaToday/269258656438884