Interclub con L'Inner Wheel di Mantova e visita all'Accademia Nazionale Virgiliana.

Monica Gibelli (Pres. Inner Wheel Mantova), Piero Gualtierotti (Pres. Accademia Nazionale Virgiliana) e Francesco Guarnieri (Pres. RC Mantova)

 

Monica Gibelli (Pres. Inner Wheel Mantova), Piero Gualtierotti (Pres. Accademia Nazionale Virgiliana) e Francesco Guarnieri (Pres. RC Mantova)

 

Francesco Guarnieri,  (Pres. RC Mantova),  Armando Amgeli (Governatore Distretto 2050 del R.I.)

 

Francesco Guarnieri,  (Pres. RC Mantova), Monica Gibelli (Pres. Inner Wheel Mantova), Armando Amgeli (Governatore Distretto 2050 del R.I.)

 

Il Presidente dell'Accademia,  avv. Piero Gualtierotti, ha  illustrato  la storia dell'Istituzione.

L’Accademia , costituita nel 1768, sotto l'impulso di Maria Teresa d'Austria, con la fusione delle preesistenti Accademie degli Invitti, degli Invaghiti e dei Timidi, rappresentò una vera e propria scuola superiore e universitaria, articolata in tutte le discipline e divisa in varie classi. Assunse l'appellativo "Virgiliana" nel 1797 per volontà del generale francese Sextius-Alexandre Francois Miollis, appassionato di Virgilio, infine nel 1893 conseguì la qualifica di "Nazionale".

Il palazzo dove risiede tuttora fu costruito nel 1773 su disegno di Giuseppe Piermarini e incorporò il prezioso Teatro Scientifico eretto nel 1769 da Antonio Bibiena.

Attualmente il Corpo Accademico è costituito da 130 studiosi, italiani e stranieri: ne fecero parte nel corso degli anni personaggi importanti quali Paolo Pozzo, Bazzani, Campi, Bettinelli, Verri, Volta, Parini, Beccaria, Carducci.

L'Accademia è impegnata in una vivace produzione culturale nelle tre Classi che la compongono: Lettere e Arti, Scienze matematiche fisiche e naturali, Scienze Morali. Celebra periodicamente convegni frequentati da studiosi eminenti e cicli di conferenze di vario indirizzo e di alta specializzazione culturale, pubblica la rassegna annuale degli "Atti e memorie", svolge un'intensa attività editoriale divulgando in tutto il mondo i risultati degli studi e delle ricerche.

Conserva e mette a disposizione del pubblico un notevole numero di stampe, incisioni, disegni, libri antichi e moderni specialmente di argomento virgiliano e classico e di storia della città e del territorio, un interessante archivio musicale settecentesco, oltre naturalmente al proprio archivio storico. Fanno parte del suo patrimonio anche ventisette quadri di notevole valore e un ricco armamentario chirurgico del XVIII° secolo.

I Presidenti delle Classi hanno illustrato, in brevi interventi, come si svolge la loro attività di accademico invitando tutti a partecipare alle iniziative culturali di alto livello proposte.

Il Presidente del Rotary Francesco Guarnieri e la Presidente dell'Inner Monica Gibelli hanno ringraziato il Presidente dell'Accademia per aver offerto ai presenti l'opportunità di conoscere meglio l'illustre istituto di cultura e quindi la possibilità di attribuirgli il giusto valore.

A conclusione della cena tenutasi al Ristorante "Ai Garibaldini", alla quale ha partecipato il Governatore del Distretto 2050 Armando Angeli, gli Accademici hanno ribadito l'intento di servirsi in futuro anche di vari mezzi di comunicazione multimediale per aprirsi sempre più alla società e promuoverne l'arricchimento culturale.