CRISI ED ECONOMIA IN LOMBARDIA

 

Giuseppe Sopranzetti

 

 

Il relatore e il Presidente del RC Mantova (Dott. Francesco Guarnieri)

 

 

Il relatore è stato direttore della Banca d’Italia a Mantova nel 2003 e socio del Club.

Dal 2011 svolge il medesimo incarico a Milano.

La Lombardia ha 1/5 del Pil italiano, ha imboccato la strada della crescita nel 2004, ma lo sviluppo si è fermato a metà del 2007. D’altra parte la decrescita dell’Italia è iniziata nel 1992 a causa della nuova realtà globalizzata, con sfide molto forti. Dopo 5 trimestri negativi, in Lombardia c’è quasi una ripresina con un lieve aumento di addetti, grazie alle esportazioni. Le cause della crisi sono da ricercare nella pubblica amministrazione che non paga i debiti e nella stretta creditizia.

La crisi mondiale è oggettiva, ma è anche un alibi per coprire le responsabilità degli operatori a partire dagli inizi dei ’90. E’ necessario capire i nuovi paradigmi, fare ricerca e innovazione, superare la caduta di fiducia in Italia e riguardo all’Italia. Tra le soluzioni l’unità politica e fare una nuova realtà europea.  Ognuno deve fare il suo dovere, dalla politica alla pubblica amministrazione, alle imprese, con un forte impegno etico.