Il giornale e l’ufficio stampa: guerra o pace ?. Le due facce della comunicazione tra corretta informazione e sensazionalismo

Dottoressa Elena Miglioli, Responsabile Struttura Comunicazione Azienda Ospedaliera Carlo Poma.

 

La dott.ssa Elena Miglioli, il prof. Rolando Paladini (Presidente del RC Mantova) e la prof.ssa Luigia Bettoni (Segretario del RC Mantova)

 

Il dott. Giovanni Muriana, la dott.ssa Elena Miglioli e il prof. Rolando Paladini

Tema della serata Il giornale e l’ufficio : guerra o pace ? ovvero le due facce della comunicazione tra corretta informazione e sensazionalismo. Relatrice la dott.ssa Elena Miglioli, giornalista e addetto stampa dell’ Azienda Ospedaliera Carlo Poma dal 2008. Dal presidente Paladini la relatrice è stata presentata per la professione che svolge, ma anche per essere giovane donna che occupa posto di responsabilità, nel contesto di un anno rotariano molto dedicato ai giovani e alle donne.

Nella relazione la dott.ssa Miglioli distingue fra il mestiere del giornalista e quello dell’addetto stampa. Il primo è a caccia di notizie, il secondo si propone di veicolare notizie "corrette", filtra dall’interno verso l’esterno per informare i cittadini e promuovere l’immagine dell'ente presso cui opera, mediante strumenti quali i comunicati, le conferenze, una rivista, la rassegna stampa, sempre nel rispetto della legge 150/2000 e di altri riferimenti normativi che tutelano la privacy.

Se il giornale ha ancora quale sua regola primaria le tre S di sangue, sesso, soldi, l’addetto stampa dà anche le buone notizie, nel caso specifico quella del nuovo Pronto soccorso, con relativa conferenza stampa. La comunicazione deve essere caratterizzata da accuratezza e rapidità.

Gli interventi sono partiti in sordina, ma si sono animati nel corso del dibattito, nel corso del quale il Rotary ha ricevuto la visita inattesa dell'esperto d'arte Vittorio Sgarbi, ospite del ristorante al piano terra.