Service 2011/12                     

 

                                                               

Il Club ha scelto di impegnarsi su più fronti; in particolare, ha sostenuto progetti culturali, di solidarietà umanitaria e di educazione e di formazione dei giovani, con particolare riguardo ai services interclub per potenziare i propri interventi.

 

 

1) TITOLO

La sfida per la vita: dal 2006 il club anima un progetto di educazione alla salute rivolto ai giovani studenti delle scuole medie superiori della Provincia di Mantova.

 

DESCRIZIONE

 

L’iniziativa ha lo scopo di prevenire gli incidenti del sabato sera educando i giovani  ad uno stile di vita responsabile.

Il socio Rolando Paladini, già primario del Reparto di Rianimazione dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova, coadiuvato da alcuni soci, ha condotto le seguenti attività di formazione:

·        incontro di presentazione del progetto con gli studenti della Consulta Provinciale perchè lo diffondano nelle scuole di appartenenza,

·        seminario di alcune lezioni con tutti gli studenti che hanno aderito al progetto in cui sono illustrati gli effetti dell’abuso di alcool, dell’assunzione di droghe e della stanchezza per la privazione del sonno.

·        visita conoscitiva all’ unità 118, al Pronto Soccorso e al reparto di Rianimazione dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma di Mantova.

Il progetto è stato condotto con il contributo volontario dei Soci e non ha comportato alcun costo.

 

 

2) TITOLO

Mentoring

MENTORING: progetto di Orientamento per aiutare gli studenti delle Scuole Superiori a scegliere gli studi successivi coerenti con il lavoro che vorranno svolgere.

DESCRIZIONE

Progetto interclub dei Rotary Mantova e Mantova Castelli, condotto con il contributo volontario dei Soci . Non ha comportato alcun costo.

I Rotariani e i Rotaractiani delle diverse professioni si sono messi a disposizione degli allievi del Liceo Classico Virgilio, del Liceo Scientifico Belfiore, del Liceo Tecnologico Itis Fermi e dell’ Itas Mantegna di Mantova.

- I soci professionisti hanno illustrato le attività, gli ambiti e le competenze della proprie professioni;

- gli studenti hanno confrontato i loro interessi, le loro attitudini e  motivazioni con il socio rotariano che esercita la professione da intraprendere;

- il socio rotariano, divenuto mentore, assiste, aiuta e consiglia lo studente negli studi universitari e all’inizio della carriera lavorativa.

Si sono perseguiti gli obiettivi di  diffondere i valori e i principi rotariani, facendo  conoscere le caratteristiche necessarie per conseguire mete professionali ispirate all’etica deontologica e trasmettendo l’idea che  ogni carriera richiede forti componenti formative e motivazionali.

3) TITOLO

RYLA JUNIOR 2012: seminario di formazione residenziale per un gruppo di  più di 40 adolescenti. Progetto interclub dei Rotary  Mantova, S.Giorgio,  Andes, Postumia, Gonzaga-Suzzara e Castelli.

 

DESCRIZIONE

Il progetto intende soddisfare le esigenze di formazione dei ragazzi nella delicata fase di transizione dell’adolescenza, esigenze solo parzialmente accolte dalle istituzioni tradizionali, soprattutto per ciò che riguarda gli strumenti di dominio dell’emotività quando è richiesta la gestione di situazioni conflittuali.

Il service, già sperimentato negli anni passati con risultati molto positivi e alla sua sesta edizione  è costituito da un seminario di formazione residenziale di quattro giorni per  giovani adolescenti, condotto dal dott. Roberto Bondavalli, psicologo e socio del Rotare Gonzaga-Suzzara, al Centro Salesiano di Albarè di Costermano, tra la fine di aprile e i primi di maggio. Sono state  realizzate attività di rafforzamento dell’autostima, di socializzazione, di gestione del tempo, delle emozioni e dei conflitti, per favorire le scelte decisionali. Si tratta di un service di formazione e informazione che ha l’obiettivo di far vivere ai ragazzi un’esperienza di società civile, come quella rotariana, in un tessuto etico di consapevolezza e responsabilità.

 

 

4) TITOLO

S.ANDREA: contributo per il restauro della Basilica di S.Andrea, gioiello artistico nel cuore di Mantova. Iniziativa condivisa con l’Inner Wheel di Mantova. Coordinato per gli aspetti tecnici dai soci Marisa Bonfatti Paini e Gianni Guastalla.

 

DESCRIZIONE

Per contribuire al ripristino di uno dei più importanti monumenti della città, si è intervenuti con un finanziamento di 10.000 euro per il restauro di due figure pittoriche del Campi nella Basilica di S. Andrea. Il service è stato coordinato da un gruppo di soci esperti che hanno presentato in una conviviale dedicata una relazione tecnica e storico-artistica. Il progetto ha avuto come partner anche l’Inner Wheel di Mantova. Con questo intervento il Club ha voluto confermare la sua vocazione culturale e il suo radicamento nel territorio in cui vuole far conoscere e diffondere i valori e i principi rotariani.

 

5) TITOLO

LE NUOVE TECNOLOGIE IN CLASSE: contributo per la realizzazione presso il Liceo Scientifico “Belfiore” di Mantova della modernizzazione dell’istruzione a partire dalle aule.

 

DESCRIZIONE

Il Rotary Club  Mantova ha contribuito alla realizzazione della informatizzazione della didattica del Liceo Scientifico, con  la partecipazione di enti pubblici e privati e delle famiglie degli studenti, per una didattica in cui docenti e studenti operino un processo educativo moderno che padroneggi le nuove tecnologie. In dettaglio è stata attuata:

 - l’informatizzazione della valutazione quadrimestrale,

-  l’attivazione del portale scuolanet,

-  l’ informatizzazione completa di venti classi con PC e connessione internet,

- il rinnovo del laboratorio centrale di informatica della scuola con la messa in rete di tutti i computer (INTRANET).

 

Il Rotary Club Mantova ha inoltre partecipato a diversi altri progetti interclub, quali SPINA BIFIDA e SALUBRITA’ DEI LAGHI.